.
Annunci online

 
Blackroses 
Terribilis Est Locum Iste
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 
  cerca


 

Diario | Musica | What's up? | Keep on smilin' | Poesia | Frasi celebri | Molto personale | Sondaggi | libri | film |
 
What's up?
1visite.

22 aprile 2007

Mistero nell'Oceano...

 

Ho appena letto una notizia che profuma di salsedine e mistero ...

<<Ritrovato Il catamarano Kaz II, uno yacht di 12 metri , a nord del Queensland, a 160 chilometri a est di Townsville. Le vele erano issate, il motore funzionante, radio e posizionamento satellitare in regola, dei portafogli erano ben visibili su un tavolo. Soltanto l’equipaggio era scomparso.
...
La tavola era apparecchiata. Lo schermo di un computer portatile era ancora collegato, degli occhiali da sole erano appoggiati su un bancone di fronte a delle sedie vuote. Tutto sembrava assolutamente normale a bordo
..
L’imbarcazione, che aveva preso il largo domenica scorsa diretta verso l’Australia occidentale, era stata avvistata mercoledì dalla guardia costiera nei pressi della Grande Barriera corallina. Andava alla deriva: dell’equipaggio, composto da tre uomini, nessuna traccia. Tutti originari di Perth, lo skipper di 56 anni Derek Batten e i suoi amici Peter e James Tunstead, due fratelli di 69 e 63 anni, si erano «volatilizzati ». Nove aerei da ricognizione e due elicotteri li stanno cercando ormai da quattro giorni lungo un’area lunga circa 700 miglia, ma finora senza successo. Da quanto scriveva ieri il quotidiano britannico The Times, il catamarano era stato acquistato la scorsa settimana in una località chiamata Airlie Beach dai tre che avevano pianificato un lungo viaggio in Australia da una parte all’altra del continente.
...

La figlia di uno dei due fratelli, Keryn Grey, ha detto ai giornalisti di sperare che il padre si trovi una scialuppa dopo aver abbandonato la barca. «Forse quegli scemi hanno dimenticato di gettare l’ancora eppoi la nave si è allontanata e loro non sono stati capaci di riprenderla » ha provato a rincuorarsi la donna. Keryn ha spiegato che quello avrebbe dovuto essere il viaggio della loro vita: sei, otto settimane tra le onde. I naviganti avrebbero dovuto fermarsi ogni notte, gettare l’ancora ogni volta in un posto nuovo e riprendere la traversata il giorno dopo. Ma a quanto pare qualcosa non ha funzionato anche se ancora non si sa che cosa. Il catamarano, che è stato rimorchiato a Townsville per essere esaminato, non presenta danni a parte una vela strappata e pensare ad un incidente causato dal maltempo appare inverosimile. «In questo caso tutto sembra veramente strano – ha dichiarato il capo della polizia del nord Queensland, Roy Wall –, il tempo sia domenica che lunedì era buono, il mare era calmo e le condizioni eccellenti per la vela. Non c’è quindi alcun motivo per ritenere che i tre uomini possano essere caduti in mare a causa del maltempo>>.

...

l mistero del «Kaz II» è già stato paragonato a quello del Mary Celeste, un catamarano fantasma, trovato abbandonato il 5 dicembre del 1872 sulle coste del Portogallo. Anche in questo caso l’imbarcazione non presentava danni e a bordo c’erano i resti ancora caldi di un pranzo lasciato a metà. Non si seppe mai che fine abbiano fatto le dieci persone che si trovavano a bordo. >>

La notizia l ho pescata
qui

 cosa puo essere succeesso ai membri dell'equipaggio ?

Aggrediti da un mostro marino ?

rapiti dagli alieni ?

O semplicemente hanno trovato un  escamotage alquanto originale per  evadere  dalla loro quotidianità ?

mah ...

CuriosaMente Strega




permalink | inviato da il 22/4/2007 alle 13:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa

21 aprile 2007

IL futuro ..streghescamente parlando ...

Ho appena letto che la donna piu ricca d'Asia ha scelto come erede della sua immensa fortuna (che si aggira attorno ai 4 miliardi di dollari ) la sua cara e fidata chiromante...

E il quesito mi sorge ribelle e spontaneo ...
 Io, che non andrei mai a farmi fare le carte , leggere la mano e cosucce simili perchè schifosamente scettica non credo ai veggenti  ,e non voglio che quattro frasi sputate da una sconosciuta influenzino anche minimamente il mio presente ,che divengan anche una piccola pulcettina che infastidisce per un minuto il mio orecchio ,
Perchè non son nata in Asia e non mi son messa a fare la chiromante ?

Mah... Scherzi del destino ...

E voi cari miei blogers , andreste mai , o siete andati , a farvi predire il futuro ?

(da notare che nonostante il cannocchiale abbia un rapporto molto conflittuale con la Strega Bastarda , non riesco ad abbandonarlo :-P Sarà che adoro i rapporti di amore-odio ? mah .. chissà .. )

Estremamente breve e travagliata è la vita di coloro che dimenticano il passato, trascurano il presente, temono il futuro: giunti al momento estremo, tardi comprendono di essere stati occupati tanto tempo senza concludere nulla. (Seneca)


Buon fine settimana a voi tutti

Vostra Strega Bastarda (nuova firma conquistata giusto ieri ,dopo un due giorni di battibecchi forumistici ..
 trovo che mi calzi a pennello , meglio di un paio di eventuali scarpe :-P che dite ?)




permalink | inviato da il 21/4/2007 alle 10:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa

31 marzo 2007

Caccia a una strega ...

Come può una barista di circa 60 anni cacciare una giovane mamma di 32 solo perchè stava allattando ?
Per  senso del pudore? Considerato ciò che si vede in giro per strade , piazze e locali diurni e notturni , esiste ancora qualcuno pudico ?

bah...

 Non c'è nulla al mondo peggio delle donne impudiche, tranne forse le donne. (Aristofane)

 




permalink | inviato da il 31/3/2007 alle 18:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa

27 marzo 2007

Felicemente mi rovinerei ...

Commette violenza sessuale chi tenta di riconquistare l'ex fidanzata tentando di baciarla sulle labbra ...
Approvo la sentenza della corte di cassazione.
Sarà perchè dò al bacio un importanza quasi maggiore rispetto   all'intero atto sessuale ...

A tal proposito molto banalmente mi ricordo che nel film di Pretty Woman la bella di notte Julia si rifiutava di baciare il cliente Richard..





Boccata di vita Stampa artistica di George Holz




«
 Un bacio può rovinare la vita. 
»

Oscar Wilde
 ]




permalink | inviato da il 27/3/2007 alle 11:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (20) | Versione per la stampa

26 marzo 2007

Domande ...

Mi chiedo come si possa chiedere un mutuo alla veneranda età di 102 anni ...

è accaduto in Inghilterra .. un vecchietto (mi si perdoni il termine, ma vista l'età..) ha pensato bene di accendere un mutuo Venticinquennale per acquistare una casa che affitterà per integrare la sua magra pensione...

Questo genio degli affari , avrà  scoperto per caso l'elisir di lunga vita ?

E ovviamente non c è da stupirsi se gli è stato concesso il prestito.. evidentemente quelli dell'agenzia abituati tra l 'altro ad aver a che fare con   persone Piu Che Mature ... attendono solo che il poveretto chiuda gli occhi definitivamente...

Avvoltoi si nasce o si diventa ? bah ....


Update : Eliminati TUTTI i link di blogs e non solo
Motivo ? Chi son io per suggerirVi cosa andare a vedere ? Ognuno vada dove il cuor e la mento lo conduce ... ;-)

(ovvero--> avendo poco tempo a disposizione preferisco trascorrerlo in modo piu interessante che non aggiornando link , aggiungendo o eliminando voci :-P )





permalink | inviato da il 26/3/2007 alle 17:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa

23 marzo 2007

Sei connesso ?

Brividi mi son corsi lungo la schiena leggendo questa notizia...

<<Davide Corritore, vicepresidente del consiglio comunale,  è soddisfatto dopo che Palazzo Marino ha approvato con voto bipartisan il suo progetto di realizzare a Milano una rete Internet per tutti municipale in banda larga, senza fili e gratuita
..
<<In che cosa consiste il progetto?
"Si stenderà in ogni punto della città una rete di 15mila antenne. In ogni angolo di Milano ci si potrà collegare in banda larga gratuitamente. Diventeremo la città più connessa del mondo superando anche il record di Seul che ha 13 mila antenne".
...>>

Verranno impiantate circa 15000 ANTENNE  IN MILANO ...

<<Come si fa praticamente?
"Il progetto è quello di utilizzare la rete dei lampioni e dei semafori dove passa l'elettricità, installando delle antennine che garantiscono ognuna un raggio di 100 metri di connessione".>>

Eh già chissà come siamo riusciti a sopravvivere fino ad ora senza un progetto simile...

E l'elettrosmog dove lo mettiamo ?




C'è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti. (Henry Ford)










permalink | inviato da il 23/3/2007 alle 13:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa

23 marzo 2007

daily life

Giornataccia...

A volte ho  la netta sensazione che un diabolico emissario del Destino celato non so dove  mi spii e attenda solo che le mie acque inizino a chetarsi per lanciar nel mio paludoso laghetto un ennesimo sassolino e poi divertito stare ad ammirar soddisfatto del suo operato  il formarsi di   nuove onde...

uufff ...dopo due giorni lavorativi che definirli  emotivamente focosi  è dir poco ,torno  a casa e un solerte operaio, incaricato di scovare la causa di una macchia di umidità apparsa sul soffitto dell'entrata del nostro condominio ,mi informa che dovranno bucare il pavimento della mia cucina perchè Forse il problema è connesso alle mie tubazioni ...
evviva...
evviva...
mi son sentita mancare ...
Chissà come deve essere eccitante convivere con una bella voragine sotto i piedini scalzi...

bah
considerato che non ho piastrelle di riserva potrei decidere di utilizzare una lastra di vetro per ricoprire la futura voragine ..con due tendine stile country lancerei la moda della finestra nel pavimento...


Rido per non piangere ... le lacrime le terminai quasi due anni orsono...
è in questi momenti che vorrei una spalla su cui appoggiare la mia testolina ... un abbraccio di incoraggiamento ... bah magari mi munirò di
questo cuscino che abbraccia e riscalda ...

Mamma..tu sapresti di certo come fare ...
quanto darei per tornare indietro e poter morire al posto tuo ...

La pazienza è l'arte di sperare. (Luc de Clapiers de Vauvenargues )

Venir alla luce grazie a cellulari ...

è accaduto a Hanoi , in Vietnam , dove i medici di un ospedale son dovuti ricorrere all'illuminazione di telefonini  cellulari per sopperire all'improvviso black out ...

Finalmente in un raconto il telefonino ricopre il ruolo dell eroe buono  ;-)














permalink | inviato da il 23/3/2007 alle 0:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

21 marzo 2007

Buon Equinozio di Primavera a tutti !!

Ostara

L’Equinozio di Primavera, pur non essendo una delle festività rituali osservate nel periodo antico (2.000 a.C.), è stato “integrato” in epoche successive in considerazione della sua indiscussa importanza. Ostara (questo è il nome di questo periodo equinoziale), è, come tutte le altre Celebrazioni, relativo ad una fase di circa 15 giorni e non ad un solo giorno, come invece attualmente si usa.
Le
energie della Natura scivolano dalla pigrizia dell’inverno alla esuberante espansione
primaverile. La Dea ricopre la Terra di fertilità, irrompendo dal suo sonno, mentre il Dio si
sgranchisce e raggiunge la sua maturità. Egli cammina per i prati che rifioriscono e si
delizia nell’abbondanza della natura.
Durante Ostara le ore del giorno e della notte sono uguali. La luce sta superando l’oscurità;
la Dea e il Dio spingono alla riproduzione le creature selvatiche della terra.
Questo è un periodo di inizi, di azione, di incantesimi per seminare ciò che diverrà in futuro
il raccolto ....

(fonti qui 
e qui


img368/1862/litesongnn1.jpg


Un po' di Follia in Primavera
È salutare persino per un Re,
Ma Dio sia con il Clown -
Che considera questa formidabile scena -
Questo totale Esperimento di Verde -
Come se fosse suo!

E. Dickinson



Un caro saluto a tutti coloro che passeranno
A presto ritrovarci

Strega delle Nevi* scalzamente di corsa


*= alle 6 di mattina cosa vi è di piu salutare che trovarsi  in mezzo a una tormenta di neve ridendo come pazzi camminando senza ombrello con addosso un abbigliamento prettamente primaverile? ;-)










permalink | inviato da il 21/3/2007 alle 14:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (28) | Versione per la stampa

19 marzo 2007

Paul Klee -Teatro Magico


A cura di Tulliola Sparagni
fino al  29 aprile 2007

La Fondazione Antonio Mazzotta, in collaborazione con la Regione Lombardia/Assessorato alle Culture, Identità e Autonomie, la Provincia di Milano/Settore Beni Culturali, Arti Visive e Musei, il Comune di Milano/ Assessorato alla Cultura, il Consolato Generale Svizzero e ISR/Centro Culturale Svizzero di Milano presenta una straordinaria mostra monografica di Paul Klee, assente dalla scena espositiva milanese da più di 20 anni.

Orario: 10-19,30; martedì e giovedì 10-22.30
Aperta: lunedì 9 aprile e mercoledì 25 aprile 2007 (orario 10-19.30) Chiusa tutti i lunedì e domenica 8 aprile 2007 (Pasqua)
Per informazioni tel. 02.878197, fax 02.8693046, informazioni@mazzotta.it


                                          Il sito della fondazione




permalink | inviato da il 19/3/2007 alle 13:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa

19 marzo 2007

Kandinsky torna a Palazzo Reale di Milano

Kochel – Alpeggio ai margini del bosco, 1902
Gallery
La rassegna “Kandinsky e l’astrattismo in Italia. 1930 - 1950”, dal prossimo 10 marzo a Palazzo Reale di Milano, ripercorre l’iter del pittore dalla personale de Il Milione, attraverso la prima collettiva europea di arte astratta, nel 1947, ospitata proprio a Palazzo Reale sessant’anni fa, fino alla retrospettiva alla Biennale del 1950. Curata da Luciano Caramel, l’esposizione presenta, oltre a una cinquantina di opere di Kandinsky, 170 lavori di cinquantadue artisti italiani divisi in due sezioni: Gli anni Trenta/primi anni Quaranta e La seconda metà anni Quaranta/primi anni Cinquanta. Tra questi Carla Accardi, Piero Consagra, Piero Dorazio, Lucio Fontana, Bruno Munari, Emilio Vedova…
Un segmento poi indaga sul rapporto tra Kandinsky, che insegnò al Bauhaus fino al 1932, e il razionalismo architettonico italiano.

Composizione VII, 1913 (Composition VII)
Gallery
Wassily ha più di trent’anni e una formazione giuridica alle spalle quando, nel 1897, si trasferisce in Germania per dipingere. Attratto dalla pittura già da ragazzino si lasciava incantare dall’atmosfera crepuscolare di Mosca, sua città natale, e dove, in occasione dell’Esposizione degli Espressionisti, rimase suggestionato davanti alla tela Covoni di fieno di Claude Monet. “Prima - scrisse - conoscevo solo la pittura realista, e propriamente solo i russi…Improvvisamente vidi un quadro… un’intensità che mai avevo neppure sospettato…”

Bruno Munari, Un punto azzurro, 1937
Gallery
Le sue prime opere raccontano la vita della lontana Russia
, ma a volte la colorazione a tempera su fondo scuro è talmente profonda da far presagire i lavori degli anni maturi. Monti, chiese e alberi perdono via via la loro concretezza per divenire pretesti per valori cromatici e formali. La conseguenza di questo percorso lo porta al progressivo abbandono alla fedeltà naturalistica fino al distacco completo dall’oggetto. Le forme si trasformano in formule, poi in composizioni del tutto autonome: i monti e gli alberi si mutano in linee curve, gli uomini e le case in figurazioni astratte. Per Kandinsky ogni forma e colore hanno un proprio contenuto e una “propria necessità”: durante gli anni del Bauhaus la struttura del quadro diventa più severa, mentre alle forme irregolari si sostituiscono le geometriche; quelle stesse che negli anni parigini acquisteranno più leggerezza.

Simonetta M. Rodinò

Wassily Kandinsky
“Kandinsky e l’astrattismo in Italia. 1930 - 1950”
Palazzo Reale - Piazza Duomo - Milano
Periodo: 10 marzo - 24 giugno 2007
Orari: 9:30 - 19.30; giovedì 9:30 - 22:30; lunedì 14:30 - 19:30
Ingressi: intero € 9,00 - ridotto € 7,50
Infoline e prenotazioni: tel. 02.54913
informazioni@mazzotta.it
Catalogo: Edizioni Gabriele Mazzotta


da Affaritaliani.it




permalink | inviato da il 19/3/2007 alle 10:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa
sfoglia
marzo